Come Evitare di Stingere i Capi Colorati

Un problema che da sempre riguarda chi deve lavare la biancheria, è quello di separare la roba scura da quella chiara. Soprattutto quando si tratta di lavare per la prima volta un capo nuovo e colorato. Esiste un sistema per fissare il colore del nuovo capo da lavare, si elimina quasi completamente la perdita del colore. Ti spiego in questa guida come procedere.

I capi colorati, in modo particolare magliette di cotone in genere, quando vengono lavati perdono un po’ di colore. Essendoci il pericolo di macchiare l’altra biancheria, obbligatoriamente devono essere lavati singolarmente, con la conseguente perdita di tempo e fatica. Se vuoi ovviare a questo inconveniente, esiste un sistema che annulla quasi totalmente la perdita del colore.

Procedi in questo modo: in una bacinella, capiente quanto basta per contenere bene il capo o i capi se sono dello stesso colore, versa circa 1 litro di aceto di vino rosso, aggiungi acqua a temperatura di rubinetto e lascia in ammollo per circa due ore. Trascorso il tempo necessario, lava i capi col normale detersivo che solitamente usi per il lavaggio a mano.

Lavato col detersivo, sciacqua bene sotto il rubinetto, mi raccomando di non usare acqua calda. Ora, senza strizzare, stendi il capo colorato all’ombra e possibilmente su una superficie piana, in quanto le mollette e i fili per stendere lascerebbero delle brutte tracce, difficili poi da stirare. Nei lavaggi futuri, prima di mischiare i capi, controlla se quello che hai trattato con l’aceto stinge ancora, altrimenti ripeti l’operazione, perchè il fatto di stingere ancora dipende dalla qualità del colore usato dall’azienda produttrice.