Come Utilizzare le Pistole a Spruzzo con Compressore

Abbiamo trattato vari argomenti inerenti delle pistole a spruzzo, ma sarà bene sapere per i piccoli o grandi lavori, che ce ne sono davvero di vari tipi e tutte da usare ovviamente in maniera diversa. Adesso nei prossimi passi vi spiegherò come lavorare con le pistole a spruzzo ma questa volta con compressore.

Le pistole a spruzzo con compressore, consistono di due parti collegate tra loro con un resistente cavo a pressione: il compressore spesso è munito di un serbatoio per l’ aria compressa incorporato e viene collegato sulla rete della corrente alternata; la pistola a spruzzo con il serbatoio di vernice, lo spruzzatore, il regolatore dello spruzzo e una leva di comando della valvola.

Gli apparecchi a spruzzo con compressore di tipo professionale lavorano con una pompa a stantuffo o rotativa. Questi tipi che si sono sviluppati negli ultimi anni per l’ uso domestico sono però generalmente muniti di una pompa a membrana più economica; lavorano in base dello stesso principio delle pistole a spruzzo senza aria, però in questo caso la pressione generata non spinge direttamente la vernice, ma la trascina con forte corrente di aria compressa che passa dal serbatoio allo spruzzatore.

Gli apparecchi con compressore lavorano in modo più precisoquanto sarà più elevata e costante la potenza del compressore. Ogni piccola irregolarità nel procedimento di verniciatura, inevitabile in un lavoro domestico, risulterà purtroppo con la massima evidenza. Gli svantaggi di questi apparecchi, sono il prezzo che è elevato e la formazione di una nuvola di vernice nebulizzata, però sono meno rumorose delle pistole a spruzzo senza aria.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *