Come Capire se un Dipinto è Stato Restaurato

Quando ci accingiamo ad acquistare un dipinto antico o dei primi anni del 900, una delle prime cose da stabilire, oltre alla qualità pittorica della tela, è se il dipinto ha subito restauri significativi che possano compromettere il valore dell’opera.

Riuscire a capire ad occhio nudo, ma anche con una lente, se un dipinto antico o dei primi anni del 900 abbia subito restauri è molto difficile, soprattutto se i restauri sono stati realizzati da persone capaci.
Ecco che allora ci può venire in aiuto la lampada di Wood, una lampada che emette raggi ultravioletti evidenziando le zone del dipinto che hanno subito restauri. Vediamo come usarla al meglio.

Appoggia il dipinto su un tavolo o su una parete, accendi la lampada di Wood e rendi la stanza nella quale effettui l’operazione buia. Avvicinati con la lampada al dipinto mantenendo una distanza di circa 10 Cm. e falla scorrere in senso orizzontale o verticale. I raggi ultravioletti della lampada metteranno in evidenza le pitture sovrapposte che nulla hanno a che vedere con la realizzazione originale del dipinto.

I dipinti che non hanno subito restauri devono risultare omogenei ed abbastanza brillanti, mentre ti accorgerai che le zone restaurate risulteranno più scure, spesso di colore nero e facilmente identificabili.
Lo stesso vale per la firma che si deve amalgamare bene con il resto della pittura; se la firma del quadro, illuminata dalla lampada di Wood, assume una luminosità diversa rispetto al resto della tela è sicuramente stata fatta in periodi più recenti, quindi non dall’autore del dipinto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *