Come Accendere il Camino

Che bello stare a casa al caldo con la famiglia o con la persona amata mentre magari fuori nevica, è davvero molto suggestivo ritrovarsi vicino a un camino che emana calore, che tiene unita la famiglia. Se non sei tanto pratico ti dico come si accende il fuoco.

Per prima cosa se il camino viene acceso di tanto in tanto, o perché la casa è disabitata o perché lo si accende solo in determinate occasioni vi consiglio di effettuare una manutenzione accurata, dovete sapere che molti uccelli fanno i loro nidi all’interno della canna fumaria. Rimuovete quindi la cenere presente all’interno del camino.

Una volta controllata la presenza di nidi, che ostruiscono il passaggio di fumo, se non siete capaci di toglierli chiamate qualche specialista, per evitare disagi. Vi consiglio di lavare i vetri del camino, naturalmente devono essere freddi, potete lavarli con l’acqua, smontandoli, magari spruzzandoci uno sgrassatore, strofinare senza graffiarli e asciugarli per bene.

Procuratevi un pezzo di legna abbastanza grande da posizionare in fondo al camino, una volta posizionato procedete a collocare per bene altri due pezzi di legna, ai lati del pezzo precedentemente predisposto, la legna non deve essere bagnata e se secca si accenderà molto prima e con più facilità. Fate bene attenzione a fare in modo che circoli l’aria, tra la legna.

Ora potete mettere dei pezzettini piccoli di legna come i rami, secchi, o tutto ciò che sia secco, bene se ritenete opportuno tra i pezzetti di rami mettete dei pezzi di cartone. Potete accendere il cartone e i rametti, chiudete subito il vetro, tenendolo solo un paio di centimetri aperto, vedrete che entrando l’aria il vostro fuoco si accenderà con successo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *